Benvenuti in Bottega, il piccolo laboratorio che ho aperto per condividere le mie passioni: la pittura e la pasta di mais. Dai miei pasticci nascono le creaturine della Bottega: fate svolazzanti (attenzione, abbassate la testa), sirene, creature magiche e piccoli animaletti. Qui c'è sempre una gran confusione, quindi non spaventatevi se vedete passare un topino o una chiocciola... siamo tutti un po' matti! Però tutti con una fiaba da raccontare :)
Buona passeggiata!

lunedì 20 febbraio 2017

La Bella e la Bestia

"C'è una bestia che
s'addormenterà
ogni volta che
bella come sei, le sorriderai..."


L'avete letta contando, eh? :D Il mio cervello me l'ha sta inviando in loop da almeno tre giorni. Da quando mi sono messa a fare questa interpretazione (molto) personale de "La Bella e la Bestia", per l'esattezza. Una Bella e una Bestia in forma di topino :)
Tutto è in pasta di mais, fatta eccezione per la base che è un tondino di legno dipinto.


Personalmente mi piacciono molto le fiabe originali, ma ho adorato anche il film Disney e sono molto curiosa di vedere la nuova versione che uscirà a breve.
E sarei pure curiosa di scoprire se riesco a fare una Belle vestita da ballo credibile, nel frattempo mi sono data alla versione toposa, che fare i vestiti a questi due è stata ugualmente una sfida!


Non sapevo bene come rendere l'idea della sala, alla fine ho optato per questa sorta di spaccato:


Le dimensioni: i topini sono alti 1,5 cm, mentre il diametro della base è di 3 cm.


Che dite, può andare come versione de "La Bella e la Bestia"?
A prestissimo!

venerdì 17 febbraio 2017

Miniaturitalia 2017

Eccomi, tornata da Milano viva e vegeta! Più o meno.
Anche l'edizione 2017 di Miniaturitalia è passata, topini, chiocciole & co. hanno trovato nuove case... e io son qui, pronta a tediarvi con le foto! Come da tradizione, gentilmente offerte da mio fratello che mi dà una mano durante la fiera.

Inizio dal mio tavolo, nuovamente condiviso con Claudia Raddi. Facciamo la bionda e la bruna :D


Gli "abitanti" del tavolo... chi indovina a chi appartiene cosa vince una pacca sulla spalla. Perché credo che sia facile indovinare!


Le mie vicine di tavolo: Francesca, che in quanto a piccolezze non è seconda a nessuno, e Adriana che è venuta direttamente dalla Spagna. Secondo lei non parla bene l'italiano, ma non è vero neanche un po'!


Una coppia creativa: Ramona e Alessandro, alla loro prima edizione... e spero bene non ultima, sennò vado a cercarli a casa!


Altra coppia creativa: Katia e Domenico. Con loro ci conosciamo virtualmente dal lontano 2011, ci è voluto un po' a incontrarci di persona XD


E poi c'è Tata, con le sue creature dagli occhioni grandissimi. Una ci ha seguito fino a casa :3


Sara, che mi fa impazzire del tutto con le sue bjd...


... e Maria, anche lei alla sua prima edizione. La mietitrice è qualcosa di spettacolare:


E poi c'è Fabio, ufficialmente "quello dei Pinocchi", potete capire da soli il perché:


Avrei altre foto, comprese quelle del Michelangelo Award, ma il post rischia di diventare kilometrico. Chi ha voglia di vederle, può andare su Facebook in questo album :)
Io vado a mettere a posto i miei mini acquisti (comprese delle cosine in scala 1:48, meravigliose) e inizio a rendere tangibili le idee che mi son venute in fiera. Miniaturitalia è sempre un'eccezionale fonte di ispirazione.
A prestissimo!

giovedì 26 gennaio 2017

Topini e taglieri

I lavori per Miniaturitalia proseguono, è tutto uno zompettare di topini qua! 
Ve ne presento tre "su tagliere". Nel senso che ho usato il legno per fare le ambientazioni, non che me li mangio, eh :D

Intanto, un nuovo topini giardiniere, sempre alle prese con le insidie delle piante grasse e delle loro spine:


Niente. Sto peggiorando: le ambientazioni dei topoli si ingigantiscono e aggiungo sempre più elementi. Ovvio che la velocità di realizzazione raggiunge minimi mai toccati fin'ora... però la soddisfazione è maggiore.
I topini e i vari elementi sono in pasta di mais, fatta eccezione per i supporti in balsa e per alcuni elementi come l'annaffiatoio.

Il secondo topino riprende il tema giapponese... occhio che è armato di bacchetta e (non) sa come usarla!


In questo caso il piatto e la teiera sono miniature già pronte. Cioè, quasi pronte: la teiera era un charm con un lungo gancio che non mi piaceva per niente. Lascio alla vostra immaginazione le manovre per tagliarlo che hanno coinvolto tutta la famiglia XD

Ultimo topino, in mezzo al rosa e al romanticismo. Ma a lui del romanticismo importa poco, lui se la dorme :D


Anche qui, il vaso di vetro e la chiave non li ho fatti io, ma i libri sì.
Ultimo scatto di gruppo per le dimensioni...


... e via a lavoro che la fiera chiama! E io non so se rispondere o far dire che non ci sono XD
A prestissimo!

venerdì 13 gennaio 2017

Sirene addormentate - Blu

Pare che si dorma bene sul fondo del mare... almeno, lei sembra apprezzarlo :)
Vi presento - piano, sennò si sveglia - Blu:


Sono resuscitata! Non è che fossi morta, stavo solo cercando di riprendermi da qualche simpatico -.- acciacco, in modo da poter entrare nella mia consueta modalità panico che precede puntualmente ogni nuova edizione di Miniaturitalia.
Lei, appunto, fa parte delle creaturine che faranno la trasferta milanese con me.

La sirena è interamente in pasta di mais e sukerukun; la base è fatta con conchiglie, pietre e due (ex) ricci di mare.


Dopo la serie delle principesse, penso che anche quella delle baby sirene dormienti diventerà una sorta di collezione. Secondo l'idea che ho in testa, ogni sirenetta prenderà il nome dal colore della coda e dei mini anemoni di mare dell'ambientazione.


Le dimensioni... la sirena è lunga circa 6 cm, compresa la coda:


Bene, torno a scervellarmi sui prossimi colori. Se avete suggerimenti, vi assicuro che avrete la mia imperitura gratitudine!
A prestissimo!

venerdì 23 dicembre 2016

Buon Natale!

Non sono sparita, sono solo stata travolta dalla frenesia pre - natalizia. 
E per non rischiare di arrivare tardi, travolti dal vortice delle feste, gli auguri ve li facciamo in anticipo. 
Quindi tantissimi auguri dalla Bottega e da tutti i suoi inquilini: che sia pieno di serenità... e di dolci. Tanti, tanti dolci dicono i topini :D

BUON NATALE!
... e abbuffatevi con moderazione :D


mercoledì 30 novembre 2016

Kintsugi - preziose cicatrici

"Kintsugi" è l'antica tecnica giapponese che significa "riparare con l'oro". Gli oggetti rotti, per lo più di ceramica, vengono riparati unendo fra loro i pezzi e colando oro nelle fratture.
Le cicatrici, rese evidenti e preziose, non sminuiscono il valore dell'oggetto ma evidenziano la sua storia, la sua fragilità e la sua rinata forza.

Come ha detto una persona che stimo molto "Per far sì che tanti frammenti tornino un unico insieme puoi usare qualcosa di fortissimo, rigido ed invisibile che nasconde le fratture agli altri, che non ti fa apparire debole, che ti mostra come regole non scritte vorrebbero che tu fossi, perché certe cose non si dicono, non si fanno, a nessuno piacciono, devi fare finta di essere quello che gli altri potrebbero invidiare [...] oppure puoi prendere ciò che di più bello, caldo, morbido, colorato e brillante hai e usarlo per riempire i vuoti [...] Così infine ci sei di nuovo, pronta non a lottare, ma ad abbracciarti, a volerti bene, ad andare avanti prendendoti per mano".

Ecco, la mia fanciullina ha deciso di ripararsi con l'oro, con tutto ciò che di bello vale la pena tenere :)


La creaturina è in pasta di mais e poggia su un'ametista. L'oro è ottenuto con il pigmento dorato e colato nelle fratture.


E' stato un progetto che mi è molto piaciuto portare avanti anche se non è stato facilissimo "rompere" la bambola. Sì, perché le fratture sono fatte a taglierino a pasta asciutta... le mie dita hanno sudato freddo in più di un'occasione XD


Lato B e capelli:


Un primo piano... l'altezza complessiva è di circa 14 cm, la bambola è di 12 cm:


Sperando che questa tecnica - filosofia sia piaciuta anche a voi :)
A prestissimo!

mercoledì 9 novembre 2016

Harry Potter addicted - Chiocciola

In Bottega è arrivato (con calma è arrivato, eh) un ospite magico direttamente da Hogwarts, portandosi dietro un po' del castello. Letteralmente :D


Perché qui pure le chiocciole sono appassionate della saga di "Harry Potter". Colpa del fatto che hanno ricominciato a trasmettere i film, mi è venuta voglia di fare qualcosa a tema. E anche di rileggermi i libri, ma tenterò di resistere.
La chiocciola e l'ambientazione sono in pasta di mais, mentre il guscio che ho usato è vero.
Ho inserito anche un minuscolo Boccino d'oro e un calderone ribollente pozione... quale pozione non è dato saperlo, la chiocciola non si decide a dir niente.


Sulla mensola che ho messo al guscio ci sono delle minuscole boccette (perline, alle quali ho aggiunto il tappo) e piuma e calamaio. La piuma è vera, ritagliata a misura:


Le dimensioni: la chiocciola è lunga circa 3,5 cm e alta 3 cm.


Può andare come chiocciola Potteriana? Ma soprattutto, chi ha la mia stessa insana passione per questa saga? XD
A prestissimo!

venerdì 28 ottobre 2016

Dracula, il ritorno - topino di Halloween

E' lui, è tornato!

"Fono l'ofcuro fignore della notte, fono il conte Dracula di Tranff... Tranfrfff... Tranfrfffrff!!!"

E dategli una mano, altrimenti staremo a sputacchiare Transilvanie fino ad Halloween...


Come ogni Halloween, tornano zucche e topini che si travestono, sperando di essere spaventosissimi. I risultati non sono sempre all'altezza delle loro aspettative, ma è un dettaglio trascurabile.
Topino, zucche, candele e teschio sono interamente in pasta di mais :)
Un primo piano di questo Dracula fuori dal comune... ha pure i dentini, eh:


E anche della zucca e del teschio. Adoro fare le zucche, mentre non pensavo di divertirmi pure con il teschio!


Le dimensioni: il topino è alto circa 1,5 cm come al solito.


Che dite, vi siete spaventati nel vedere questi sputacchiante Conte Dracula di Tranfrfff... quella, insomma?
A prestissimo!